Se sei appassionato di social marketing e business, non puoi perderti questa rubrica settimanale. Le social news della settimana sono su Do Business!

Spotify si rinnova: i video saranno condivisibili direttamente sulle IG stories!

Instagram continua a collaborare con il servizio di streaming Made in Svezia. Se prima l’utente aveva solamente la possibilità di condividere la copertina dell’album in riproduzione al momento sull’app direttamente sulle storie, tra poco le funzionalità cresceranno. Presto sarà possibile condividere i video presenti su Spotify direttamente nelle storie di Instagram.

Nuovo record di utenti quotidiani per Facebook 

Dopo tutti i chiacchiericci in cui si affermava che Facebook fosse un social ormai morto, sostituito dal gigante giapponese Tik Tok, questa settimana arriva una nuova social news: il social di Zuckerberg ha raggiunto i 34 milioni di utenti giornalieri. Niente più dicerie, Facebook si conferma una delle piattaforme più frequentate quotidianamente, nonostante i pensieri negativi.

Su Pinterest arriva il TRY ON

Pinterest ha deciso innovarsi facendo un grande investimento su tecnologia a realtà aumentata, coinvolgendo il settore beauty. Con la funzione Try On, entra in gioco la fotocamera dell’app per provare diverse tonalità di rossetto adatte al proprio viso ed incarnato per poi decidere se procedere all’acquisto. Grandi brand come Estee Lauder, Sephora, NYX Professional Makeup, YSL Beauté e Urban Decay hanno aderito alla nuova funzionalità di Pinterest.
La funzione Try On per rossetto è attualmente disponibile per l’app (Android e iOS) esclusivamente negli Stati Uniti. 

NO ADS su Whatsapp

Una social news che forse fa dare un sospiro di sollievo a tutti noi è arrivata: su Whatsapp, l’app di messaggistica più utilizzata al mondo non inserirà nessun tipo di pubblicità. 
A svelare questa notizia è il The Wall Street Journal. Il giornale ha affermato che Facebook avrebbe licenziato il team che lavorava al progetto delle ADS da inserire. Ed inoltre, il magazine ha aggiunto che la stringa di codice a cui si stava lavorando per inserire la pubblicità direttamente sull’app sarebbe stata eliminata.

Vuoi ricevere una consulenza sui social o per la creazione di un tuo sito web o app?


CONTATTACI